vinibasilicata

Vini della Basilicata

Una produzione vinicola molto limitata, ma in larga parte di qualità veramente elevata: è la terra dell’Aglianico del Vulture, un vino in grado di competere con i migliori rossi nazionali e internazionali.

Per una regione dai numeri produttivi tanto contenuti (300 o 400 mila ettolitri all’anno) la percentuale di grandi bottiglie sul totale è davvero sorprendente. II merito principale va all’altissima qualità del vitigno Aglianico, un’uva che nei casi più felici dà vini in grado di competere con i migliori rossi nazionali e internazionali.
La Denominazione di riferimento è quella dell’Aglianico del Vulture, che copre un’area collinare e montagnosa di grandi potenzialità. Con un simile patrimonio la Basilicata non è stata costretta a puntare su varietà non tradizionali per salire nella considerazione dei consumatori attuali. Lo sforzo di aggiornamento e di adeguamento ai modelli considerati vincenti sul mercato attuale ha però creato qualche problema strategico ai produttori, incerti – qui come altrove – sullo stile da privilegiare: a vini che scelgono di esaltare la finezza, il calore alcolico e la ricchezza di sfumature dell’Aglianico classico si contrappongono rossi più ricchi di estratti, più colorati, più intensamente fruttati. Non è detto che i primi siano necessariamente migliori, anche se nel secondo campo si registrano molti vini dai tratti un po’ eccessivi e “dimostrativi”. Tra i rossi che possiamo sbrigativamente definire moderni si annoverano comunque Aglianico molto riusciti, non solo banalmente fruttati, ma anche profondi e ricchi di stimoli gustativi diversi. Non è poco, pensando alla massa di prodotti anonimi sfornata da altre aree produttive. Davvero marginale, rispetto a una presenza tanto ingombrante; la DOC Terre dell’Alta Val d’Agri, che propone rossi semplici a base di uve internazionali quali Cabernet Sauvignon e Merlot.

Articolo gentilmente concesso da www.produttorivini.it

LEAVE A REPLY

Your email address will not be published. Required fields are marked *

</a>        </div><div id=

Libri

Cucine vicine

Privacy


Continuando a navigare su questo sito, dichiari di accettare i nostri cookie Maggiori informazioni

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono settate su "permetto i cookie" per darti la migliore navigazione possibile. Se continui a usare questo sito senza cambiare le impostazioni oppure cliccando su "Accetto" stai dando il consenso.

Chiudi questa finestra