zeppole

Zeppole di San Giuseppe

Le mie prime zeppole, solo mie, fatte con le mani mie, senza l’aiutino della mamma. Ho usato la ricetta dello chef Montersino e non mi aspettavo che la pasta choux, anche in assenza totale di agenti lievitanti, potesse crescere così tanto che…più che zeppole mi sembrano bomboloni. Il sapore è ottimo e la prossima volta avrò cura di farle più piccole. Veniamo alla ricetta.

INGREDIENTI:

  • 270 g di uova (circa 5)
  • 185 ml di acqua
  • 175 g di farina 00
  • 165 g di burro
  • 25 ml di latte intero
  • 2 g di sale
  • un pizzico di zucchero

PROCEDIMENTO:

Ho raccolto in un pentolino l’acqua, il burro in pezzetti, il sale e lo zucchero. Ho fatto sciogliere a fuoco medio e ho portato a bollore. Appena raggiunto il bollore, sempre con il fornello a fuoco medio, ho versato la farina tutta in una volta e ho girato con un cucchiaio di legno energicamente per 4 minuti circa fino a quando ho ottenuto un impasto compatto che si staccava dalle pareti della pentola. Ho lasciato intiepidire appena questo impasto e l’ho trasferito nella planetaria con la foglia e, a velocità minima, ho impastato il mio composto con il latte e metà delle uova. Una volta assorbiti gli ingredienti, ho versato le restanti uova e continuato a impastare fino al completo assorbimento e fino a quando il composto è risultato omogeneo. Ho trasferito l’impasto in una sac à poche, ho imburrato con uno strato sottilissimo le teglie da forno (consigliatissimo perché altrimenti le zeppole avranno la base sollevata) e ho formato le mie zeppole che ho infornato in forno statico a 200^ per 25 minuti circa. Nel frattempo ho preparato la crema pasticcera! Ed ecco le mie zeppole pronte! Buona festa del papà!

www.scorzadimandorla.it

related articles

</a>        </div><div id=

Libri

  • Altrimedia_Fareaocchio_copertina_ridotta

    Francesco Marano Fare a occhio. Antropologia della cucina in Basilicata Matera, Altrimedia Edizioni, 2015, €16 Cucinare non serve solo per rendere il cibo commestibile e gradevole, ma anche per costruire relazioni, evocare ricordi, rafforzare affetti, produrre emozioni. Questo libro indaga le pratiche di cucina domestica in Basilicata e i significati locali del cibo entrando nelle…

    Read more

Cucine vicine

Continuando a navigare su questo sito, dichiari di accettare i nostri cookie Maggiori informazioni

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono settate su "permetto i cookie" per darti la migliore navigazione possibile. Se continui a usare questo sito senza cambiare le impostazioni oppure cliccando su "Accetto" stai dando il consenso.

Chiudi questa finestra